Sile Jazz – 13 giu.-25 lug.

Di - 31/05/2014

“SILE JAZZ 2014”

III edizione

Percorso musicale sul fiume

 “SUONI ALTRI” – Storie di affluenti musicali

 

“Sile Jazz” è una rassegna di concerti nata nel 2012 con l’intento di offrire alla comunità un momento di aggregazione a valenza culturale, creando una sinergia tra la scoperta del territorio bagnato dal fiume Sile e l’esplorazione del panorama jazzistico contemporaneo.

La rassegna è organizzata dall’etichetta trevigiana nusica.org con direzione artistica del bassista Alessandro Fedrigo, in collaborazione con la Scuola di musica “Thelonious Monk” di Mira e studio_15 design di Preganziol (TV). Ha come partner Provincia di Treviso, Rete Eventi Cultura 2014, Parco del Sile, e si realizza con il sostegno dei Comuni aderenti ossia Quinto di Treviso, Casier, Treviso, Morgano, Casale sul Sile, Vedelago, Silea. Partecipano anche alcuni sponsor privati: main sponsor Sun 68 e studio_15 design; sponsor: Alchèmia enatura, Confcommercio Ascom Treviso, Barchiamo, Home Design, Pànchic, Perlage, Sparkasse Cassa di Risparmio; con il concorso di BHR Treviso Hotel, DiVino Osteria Trevigiana, Gioja Lounge Bar, Salumeria Eustacchio.

 

Dopo due edizioni che hanno ottenuto un grande successo di pubblico e di critica, “Sile Jazz” proporrà per i mesi di giugno e luglio un nuovo ciclo di live ricco di novità, mantenendo la formula dei 7 concerti in 7 venerdì estivi all’interno di location sempre suggestive lungo il corso del fiume Sile e nei centro storici cittadini della Marca.

La manifestazione si svolgerà dal 13 giugno al 25 luglio. I concerti saranno rigorosamente a ingresso libero e gratuito, e avranno inizio alle 21.00; ospiti della manifestazione, alcuni tra i più importanti jazzisti italiani.

 

La terza edizione s’intitola “Suoni Altri” – Storie di affluenti musicali e presenterà al pubblico gruppi atipici e insoliti che spiccano originalità, e che proporranno progetti musicali ‘di confine’.

Il titolo rappresenta la metafora del jazz come ‘grande fiume’, qual è anche il Sile. Il fiume accoglie le acque di tante provenienze e le nobilita, così il jazz è una musica sempre ‘vitale’, che può rinnovarsi dal suo interno accogliendo cambiamenti e alterazioni provenienti da generi diversi, modificando di continuo il proprio ‘status’.

 

I MUSICISTI

Gli artisti coinvolti provengono da vari luoghi d’Italia; il loro intento è quello di attribuire un nuovo significato musicale alla matrice jazzistica, di fatto reinterpretandola in modo nuovo e coinvolgente all’ascolto.

Apre la rassegna venerdì 13 giugno a Quinto di Treviso il quintetto del vibrafonista trentino Mirko Pedrotti, che strizza l’orecchio al jazz degli ultimi vent’anni servendosi di armonie modali e tempi dispari. Il 20 giugno invece, a Casier, il quartetto dell’armonicista lombardo Max De Aloe, che rivisita audacemente la musica polimorfa di Björk. A Treviso, il 27 giugno, “TRE” con Giancarlo Bianchetti alle chitarre, Silvia Donati alla voce, Roberto Rossi alle percussioni e batteria, trio che allarga i contorni della musica brasiliana di ieri e oggi. Quarto live a Badoere di Morgano, il 4 luglio, con il duo “Skinshout”Gaia Mattiuzzi alla voce e Francesco Cusa alla batteria lavorano su materiali di Alan Lomax, filtrati con uno stile del tutto personale. Sul palco di Casale sul Sile l’11 luglio Debora Petrina, al piano e alle tastiere, incontra la batteria e l’elettronica di Gianni Bertoncini, per raccontare di mondi autobiografici surreali. Il quartetto del violinista Carmelo Emanuele Patti affronta invece, il 18 luglio ad Albaredo di Vedelago, un viaggio di commistione fra jazz, musica classica, rock e pop. A chiudere il ciclo di live, il 25 luglio a Silea, il trio “Impronte Mediterranee” del chitarrista – a 10 e 12 corde – Gionni Di Clemente, con il sassofonista sudafricano Mike Rossi e il percussionista Francesco Savoretti; la loro musica risente di influenze etniche di varia provenienza.

 

SILE JAZZ 2014

 

Evento:

Rassegna di Musica Jazz nei venerdì dei mesi di Giugno e Luglio 2014

 

Location:

Riviera del Sile e centri storici

 

Organizzatori:

nusica.org, Scuola di Musica Thelonious Monk e studio_15 design

 

Direzione artistica:

Alessandro Fedrigo

 

Curatori:

Alessandro Fedrigo, Nicola Fazzini, Sara Mattiazzi e studio_15 design

 

Enti coinvolti: Parco del Sile, Provincia di Treviso, Rete Eventi

 

Comuni coinvolti: Casale sul Sile, Casier, Morgano, Quinto, Silea, Treviso, Vedelago

 

Main sponsor: Sun 68 sun68.com e studio_15 design www.studio15design.it

 

SUN68 nasce nel 2005 da un progetto il cui scopo è riempire un vuoto nel mercato dell’abbigliamento: vedere le persone non più come consumatori finali, ma finalmente come centro di un processo creativo.

SUN68 entra nel competitivo mondo della moda in punta di piedi, creando una linea di prodotti che si distingue per le scelte estetiche indipendenti ed un design originale ed innovativo.

 

Studio15 design riunisce professionalità diverse legate al mondo della comunicazione, del design e della progettazione.

L’attività di Studio15 design si concretizza nello sviluppo di progetti specifici, all’interno dei quali partecipano differenti figure professionali: un team affiatato tra architetti, graphic designer, copy e web designer che lavorano insieme per offrire qualità nel servizio, flessibilità e tempestività.

 

Sponsor: Alchèmia enatura, Confcommercio Ascom Treviso, Barchiamo, Home Design, Pànchic, Perlage, Sparkasse Cassa di Risparmio

 

Con il concorso di: BHR Treviso Hotel, DiVino Osteria Trevigiana, Gioja Lounge Bar, Salumeria Eustacchio

 

 

Informazioni

http://www.silejazz.com

www.nusica.org

info@nusica.org

Coordinamento, organizzazione e info_ Sara Mattiazzi 340.9296633

Ufficio stampa e info_ Alessandra Trevisan 340.3829357

 

Tutti i concerti sono ad ingresso libero e gratuito.

 

 

PROGRAMMA

 

SILE JAZZ 2014 

“SUONI ALTRI” - Storie di affluenti musicali

 

Venerdì 13 giugno 2014, ore 21.00

QUINTO DI TREVISO Parco di Villa Memo Giordani Valeri (anche in caso di maltempo)

MIRKO PEDROTTI QUINTET

Mirko Pedrotti (vibrafono), Lorenzo Sighel (sax alto), Luca Olzer (piano elettrico), Michele Bazzanella (basso elettrico), Matteo Giordani (batteria)

 

Nato a dicembre 2012, il quintetto ha come leader il vibrafonista trentino Mirko Pedrotti. Il loro è un jazz moderno ed energico, in cui i tempi dispari e le armonie modali rappresentano il terreno ideale per la ricerca e la sperimentazione musicale, con influenze che vanno da Chris Potter a Dave Holland passando per Steve Coleman. Ad agosto 2013 vincitori ex-aequo del Barga Jazz Contest; il primo e unico album autoprodotto s’intitola “Kimèra”.

www.mirkopedrotti.com

 

**Concerto con degustazione di prodotti bio offerti dallo sponsor Alchèmia enatura di Quinto di Treviso; maggior info su: https://www.facebook.com/alchemiaenatura

 

Venerdì 20 giugno 2014, ore 21.00

CASIER Piazza San Pio X (in caso di maltempo Palestra di via Bassi)

MAX DE ALOE QUARTET

Max De Aloe (armonica cromatica), Roberto Olzer (pianoforte), Valerio Dalla Fonte (contrabbasso), Nicola Stranieri (batteria)

 

Un progetto visionario ed eclettico: quella di questo quartetto che ha come leader l’armonicista lombardo Max De Aloe, è una rivisitazione della musica di Björk, artista a tuttotondo ma soprattutto creatrice di un nuovo universo musicale, ‘ridisegnato’ tuttavia secondo parametri tratti dal jazz contemporaneo che sorprenderanno gli ascoltatori. Il progetto ha all’attivo un disco, “Björk on the moon” (Abeat Records, 2012).

Maggiori info su:

www.maxdealoe.it/

 

**Sponsor dell’evento: Salumeria Eustacchio di Casier; maggiori info su: http://www.salumeria-eustacchio.it/

 

Venerdì 27 giugno 2014, ore 21.00

TREVISO Piazza San Parisio (in caso di maltempo Auditorium Stefanini)

DONATI BIANCHETTI ROSSI – TRE

Silvia Donati (voce), Giancarlo Bianchetti (chitarre), Roberto Rossi (batteria e percussioni)

 

Un trio essenziale che allarga o modifica i contorni della musica brasiliana. Come un intreccio di colori fondamentali e cangianti, la voce, la chitarra e i tamburi si fondono per formare ‘nuove tinte’ e raccontare storie diverse con brani originali e reinterpretazioni di Chico Buarque de Hollanda, Milton Nascimento, Guinga. Il profondo e reciproco rispetto artistico rende la musica del trio libera, mai scontata e sempre di grande effetto.

Maggiori info su:

myspace.com/silviadonati

 

 

Venerdì 04 luglio 2014, ore 21.00

MORGANO Chiesetta di S. Antonio a Badoere (anche in caso di maltempo)

GAIA MATTIUZZI E FRANCESCO CUSA “SKINSHOUT”

Gaia Mattiuzzi (voce), Francesco Cusa (batteria)

 

Gaia Mattiuzzi è un talento che si divide tra lirica, musica sperimentale e jazz, mentre Francesco Cusa è batterista, compositore, “agitatore” musicale, esponente di numerosi collettivi (tra cui Improvvisatorio Volontario). Dal loro incontro è nato il progetto “Skinshout” – longevo e con due dischi all’attivo –, dedicatosi tra l’altro alla ricerca etnomusicale di Alan Lomax; “Caribbean Voyage” è il risultato dell’unione fra continue invenzioni vocali e un instancabile lavoro ritmico.

Maggiori info su:

www.francescocusa.it/

 

Venerdì 11 luglio 2014, ore 21.00

CASALE SUL SILE Porto di Casale sul Sile (in caso di maltempo Auditorium Comunale).

PETRINA e GIANNI BERTONCINI DUEL

Petrina (pianoforte e tastiere), Gianni Bertoncini (batteria e live electronics)

 

Due musicisti sorprendenti e versatili: Petrina non suona solo i tasti, ma percuote e sfrega le corde del pianoforte, e con l’aiuto di bulloni, scalpelli, coperchi e calamite, dà vita a racconti visionari e autobiografici; Bertoncini non suona solo la batteria ma crea mondi onirici e allucinati attraverso l’elettronica. “Duel” è il loro sodalizio, già cementato nel remix di “Princess” tratto dall’omonimo ultimo cd di Petrina (Ala Bianca/Warner, 2013).

Maggiori info su:

www.deborapetrina.com/

 

Venerdì 18 luglio 2014, ore 21.00

VEDELAGO Villa Morosini Gatterburg (Albaredo) (anche in caso di maltempo)

CARMELO EMANUELE PATTI QUARTET 

Carmelo Emanuele Patti (violino), Enrico Penazzi (pianoforte), Fabrizio Fogagnolo (contrabbasso), Riccardo Chiaberta (batteria)

 

Il quartetto nasce presso il Conservatorio di Milano ad opera del leader e violinista Carmelo Emanuele Patti, e fonde sonorità classiche, jazz, rock e pop in composizioni originali ma propone anche reinterpretazioni di standard della tradizione jazzistica. Una formazione canonica piano-contrabbasso-batteria in cui spicca tuttavia il canto del violino, uno strumento cordofono dunque e non un’ancia. Il loro primo album autoprodotto s’intitola “Flowing Clouds” (2012).

 

Venerdì 25 luglio 2013, ore 21.00

SILEA Imbarcadero di Cendon (in caso di maltempo Centro Culturale Tamai).

GIONNI DI CLEMENTE, MIKE ROSSI, FRANCESCO SAVORETTI – IMPRONTE

Gionni Di Clemente (chitarra classica a 10 corde, chitarra acustica a 12 corde, oud), Mike Rossi (sax soprano, sax tenore, clarinetto), Francesco Savoretti (batteria, percussioni)

 

“Impronte Mediterranee” è il riuscito incrocio musicale tra il chitarrista Gionni Di Clemente, con il sassofonista sudafricano Mike Rossi e il percussionista Francesco Savoretti. Il jazz e la sperimentazione sulle tradizioni etniche sono il punto di partenza di questo lavoro che sfugge a ogni classificazione di genere, muovendosi in una continua ricerca di soluzioni espressive che rappresentino tuttavia le rispettive personalità ed esperienze fondanti di ciascun musicista.

Maggiori info su:

www.gionnidiclemente.com/

 

**Degustazione di vini a cura di Perlage Vini e possibilità di prenotare un’escursione in barca (pre-concerto) con Barchiamo, sponsor dell’evento. Info su http://www.barchiamo.eu/

 

 

 

LE NOTE PIÙ BELLE DEL TERRITORIO

 

Le storie che “Sile Jazz” sceglie di raccontare saranno narrate sul fiume Sile, attraversando sette comuni. Sette comuni come le sette note musicali che predispongono decine di partiture, come tante sono le narrazioni possibili evocate dal fiume-jazz. I comuni coinvolti presteranno alla rassegna alcuni luoghi incantevoli legati alla storia, al territorio, alla tradizione con uno sguardo al futuro.

 

Villa Memo Giordani Valeri, Quinto di Treviso. In prossimità dell’incrocio con la strada Noalese, dimora privata ora pubblica e risalente al XVII secolo, è tra le 4600 ville più importanti del territorio tra Veneto e Friuli Venezia Giulia.

 

Piazza San Pio X, Casier. Suggestivo teatro che si allunga sul Sile, incorniciato dalla Chiesa che conserva preziose opere d’arte di artisti locali, risalenti al XVII e XVIII secolo.

 

Piazza San Parisio, Treviso. Tra gli angoli più intimi e suggestivi della città, a due passi dall’Isola della Pescheria, fu il chiostro del convento delle monache camaldolesi di Santa Cristina e San Parisio ed è, ancora oggi, sede del mercato ortofrutticolo cittadino.

 

Chiesetta di S. Antonio a Badoere, Morgano. Risalente al 1645, è inserita nel complesso della Rotonda di Villa Badoer affacciata alla monumentale ed incantevole piazza seicentesca anch’essa, sede da decenni di un importante mercatino trovarobe.

 

Porto di Casale sul Sile. Antica postazione fortificata ed importante snodo verso Venezia, soprattutto per l’attività dei barcaroli e dei remeri. Vi si situano vicino la famosa Torre Carrarese, e la chiesa parrocchiale di forma circolare, che ospita una pala del Tiepolo.

 

Villa Morosini Gatterburg ad Albaredo, Vedelago. Situata tra le sorgenti del fiume Sile e l’incrocio della strada Postumia e Aurelia. Risalente al XVII secolo, conserva al suo interno le “Quattro stagioni” di A. Thorvaldsen, scultore neoclassico danese, che insieme al Canova rappresenta l’apice della scultura europea del periodo.

 

Imbarcadero di Cendon, Silea. All’interno del Parco del Sile, è luogo tra i più suggestivi del territorio di Silea, ancora oggi approdo di imbarcazioni sull’acqua.

 

About Redazione AAJ Italia

You must be logged in to post a comment Login