Save the Date – Luglio 2014

Di - 07/07/2014

Save the Date - Luglio 2014

Impazza l’estate, impazzano i festival. Rassegne, eventi, raduni, piazze, castelli, arene, vicoli, spettatori sudati che non sanno come sbarazzarsi della coppetta del gelato appena trangugiato, bambini aggrappati ai passeggini, improbabili canotte, pelli bruciacchiate, aperitivi in ogni dove e concerti a non finire. Ma di qualità poca. L’infilata di meraviglie che ha caratterizzato la primavera è un pallido ricordo. Sale la temperatura e si torna al dozzinale. Troppi quelli che puntano sui nomi di richiamo, pochi quelli che cercano di salvare capra e cavoli, alternando i big a presa sicura (o presunti tali) a qualche proposta al di sopra della media. A queste ultime guardiamo e a queste ultime ci aggrappiamo per tenere duro in attesa di tempi migliori per chi ama davvero il jazz.

11-20 Luglio—Perugia. Umbria Jazz. Croce e delizia. Più croce che delizia a dire il vero. Ma in mezzo all’immancabile ciarpame, alle proposte di regime e agli odiosi fuori tema (The Roots, Dr. John, Fiorella Mannoia, Natalie Cole, Mario Biondi) c’è la possibilità di ritagliarsi qualche ora all’insegna della buona musica. In particolare seguendo le tracce di Young Jazz, cartellone nel cartellone che allinea ottime cose: Cristiano Arcelli , Alfonso Santimone, Fabrizio Puglisi, Giovanni Di Domenico, Gaia Mattiuzzi, i Frontal di Simone Graziano (con ospite David Binney), Colin Stetson e persino gli Original Pigneto Stompers di Piero Bittolo Bon (con Jamaaladeen Tacuma). E se da un lato l’operazione sa un po’ di riserva indiana (per non parlare del disagio che provoca un Fabrizio Puglisi etichettato come “young,” e non solo per questioni anagrafiche), dall’altro fa piacere che a Perugia abbiano deciso di spalancare una finestra sul nuovo e sul fresco. Benarrivati…

Read-More-Button

Foto
Moira Ricci.

About Luca Canini

You must be logged in to post a comment Login