Satoko Fujii: Invisble Hand

Di - 15/05/2017

Tre recenti realizzazioni discografiche della pianista Satoko Fujii mettono in evidenza quanto l’ampio ventaglio della sua ispirazione sia in continuo fermento, coniugando la sperimentazione di nuovi organici strumentali allo scandaglio di tecniche compositive e improvvisative, in una rete di contrasti che danno forma a un ampio affresco in costante movimento. In particolare, emerge il lavoro in piano solo dei due CD che compongono Invisible Hand, dove si ha modo di saggiare una dimensione intima, che scava in varie direzioni con grande libertà e suggestione, rimasta parzialmente in ombra a causa della contenuta produzione in solo della pianista.

Satoko Fujii
Invisible Hand
Cortez Sound
2017
Valutazione: * * * * *

Nell’ampia discografia di Satoko Fujii, che copre ormai più di vent’anni di registrazioni, l’assai raro solo di pianoforte non aveva mai raggiunto la pregnanza di Invisible Hand. Il precedente Gen Himmel, pur nella sua intensa carica emotiva, si sviluppava prevalentemente in brani brevi, con la caratteristica del bozzetto ben delineato e definito, di fruizione immediata seppur profonda.
In questo caso, come narra la stessa pianista, la commissione di un piano solo da parte del jazz club giapponese Cortez, ha spinto la musicista a misurarsi in una performance che almeno nella sua prima parte era basata sull’esplorazione più aperta, senza materiale predefinito…

Read-More-Button

About Giuseppe Segala

You must be logged in to post a comment Login