Rocca San Giovanni Jazz – Rocca San Giovanni (CH) – 16-18 ago

Di - 16/08/2016

Torna il Rocca San Giovanni Jazz, giunto alla sua quattordicesima edizione: dopo il successo delle due serate di anteprima (30 luglio e 9 agosto), spazio al cartellone vero e proprio dal 16 al 18 agosto.

 Ogni anno si dà un tema al festival: l’edizione 2016 è dedicata alla batteria, alle percussioni in generale.

La batteria è nata dall’assemblaggio di differenti strumenti a percussione, in essa si fondono le antiche origini africane e la tradizione dei tamburi militari delle fanfare europee.

Secondo la tradizione nasce quando DeeDee Chandler, musicista di New Orleans, nel 1895 per primo applica un pedale alla grancassa che aziona con il piede rendendo così possibile ad un solo musicista di  suonare contemporaneamente anche piatti e tamburi.

Nata insieme al jazz, la batteria è il simbolo della straordinaria ricchezza e complessità ritmica di questa musica. L’evoluzione dello strumento è passato attraverso maestri come Baby Dodds, Kenny Clarke, Jo Jones, Elvin Jones e tantissimi altri fino alle giovani leve che continuano a rendere questo strumento il “motore” della musica.

 Abbiamo deciso di dedicare tutto il festival a questo strumento: sarà una festa del ritmo che aprirà i battenti il 16 agosto con il quartetto di Nicola Angelucci che vedrà ospite uno dei più importanti maestri della batteria Roberto Gatto.

Seguirà il 17 agosto Lorenzo Tucci con il suo travolgente Sparkle trio Trio.

Il 18 agosto la rassegna si chiuderà tornando alle origini del ritmo: dalla “Mamma Africa” arriverà  Baba Sissoko. Originario di una grande dinastia di griots del Mali, è stato il primo ad introdurre il suono del tamani nella musica moderna maliana. La sua capacità di suonare una vasta gamma di strumenti e la sua estrema sensibilità verso gli altri generi ed altre espressioni musicali lo hanno portato a collaborare con moltissimi musicisti di fama internazionale tra i quali  Habib Koite, Rokia Traore, Ibrahim Ferrer, Buena Vista Social Club, Don Moye and Art Ensemble of Chicago, Dee Dee Bridgewater, Enzo Avitabile, Omar Sosa e tanti altri.

 Il Festival riunirà come ogni anno artisti emergenti e musicisti celebri provenienti da tutto il mondo, trasformando uno dei borghi più belli d’Italia in una vera e propria cittadina della musica con live, workshop e una lezione/concerto.

 Negli ultimi anni il festival insieme a tutto il programma dell’Estate Roccolana ha richiamato più di 45 mila fra spettatori e turisti che hanno visitato la Costa dei Trabocchi  e goduto del patrimonio enogastronomico del territorio.

Anche in questa edizione 2016 si ripete la formula di “Aspettando Rocca San Giovanni Jazz” una sorta di anteprima del festival con due interessanti concerti a tema che arricchiscono la programmazione e danno modo di apprezzare dei luoghi incantevoli e straordinari di Rocca San Giovanni.

Il fine sarà infatti far scoprire le notevoli potenzialità di questo territorio a ritmo di ottimo jazz dal vivo.

Non mancherà l’appuntamento con il richiestissimo Jazz-Film per godere appieno della magia del cinema e della musica.

About AAJ Italia News

You must be logged in to post a comment Login