Petrella, Savoldelli, Brunod, Li Calzi – Fasano Jazz – 26 Mag.

Di - 22/05/2017

Il Comune di Fasano (BR) – Assessorato alla Cultura
con la collaborazione dell’Associazione Culturale Le Nove Muse
è orgoglioso di presentare:

FASANO JAZZ 2017
XX EDIZIONE

Venerdì 26 maggio 2017
ore 21.00
Teatro Comunale “Sociale”
Via Nazionale dei Trulli
Fasano (BR)

primo set:
GIANLUCA PETRELLA
“ELECTRONIC SOLO”

Gianluca Petrella: trombone & elettronica

secondo set:
SAVOLDELLI – BRUNOD – LI CALZI
“Nostalgia progressiva – una rilettura della musica dei King Crimson,
Soft Machine & Robert Wyatt, Nucleus ed altro”

Boris Savoldelli: voce & elettronica
Maurizio Brunod: chitarra
Giorgio Li Calzi: tromba & elettronica

Ingresso 5 euro

Venerdì 26 maggio 2017: prima serata del Fasano Jazz, la popolare rassegna pugliese giunta alla Edizione n. 20! Per l’occasione, per l’apertura del festival, un atteso doppio concerto che sintetizza bene le anime e le direzioni intraprese dal Fasano Jazz nel corso degli anni: Gianluca Petrella con il suo Electronic Solo, Savoldelli, Brunod e Li Calzi in Nostalgia Progressiva!

Il Teatro Sociale ospita due set che si completano a vicenda: quello di Gianluca Petrella, trombone ed elettronica in preziosa e visionaria solitudine, quello di Boris Savoldelli, Maurizio Brunod e Giorgio Li Calzi, con in mente e tra gli strumenti alcuni memorabili classici jazz-prog. Petrella è uno dei protagonisti del jazz internazionale contemporaneo: il suo trombone è stato presente in numerosissimi dischi e concerti italiani ed esteri (Enrico Rava, Steve Swallow, Pat Metheny, Carla Bley etc.), in costante equilibrio tra generi e correnti. Proprio per questo, il suo solo-show con trombone e live electronics è in linea con la sua attitudine sperimentale e più in generale con lo spirito che anima il Fasano Jazz da tempo. Petrella non è nuovo a Fasano, poiché prese parte all’Edizione 2012 con Giovanni Guidi e Boris Savoldelli: quest’ultimo torna a Fasano con un trio ribattezzato ‘Nostalgia Progressiva’. Un nome che non suonerà stridente al pubblico del festival, abituato agli sconfinamenti in ambienti rock, soprattutto quelli legati all’esperienza progressive: lo spericolato vocalist lombardo, sempre in prima fila con progetti borderline tra funk, jazz, rock e ricerca, guiderà una rivisitazione di classici di King Crimson, Nucleus, Soft Machine, Robert Wyatt e molti altri. Insieme a lui Maurizio Brunod, chitarrista “trasversale” tra i più apprezzati per estro e curiosità, e Giorgio Li Calzi, trombettista e produttore di stanza a Torino ma aperto al mondo, protagonista di avventurose contaminazioni tra jazz ed elettronica.

Dal suo battesimo avvenuto nel luglio del 1998 con Franco Cerri, Nicola Arigliano e Vincenzo Deluci, al Fasano Jazz hanno partecipato i più grandi del jazz italiano e internazionale, con uno sguardo costante alle novità, al dialogo con il rock e il progressive, all’attenzione verso le nuove leve del territorio e altrove. Per l’edizione n. 20 il Fasano Jazz propone un cartellone incentrato sul jazz italiano – come sempre quello dal respiro maggiormente internazionale e dalle connessioni più interessanti – in modo tale da chiudere un cerchio e ipotizzare nuovi, stimolanti risvolti. Le due serate seguenti vedranno la presenza di grandi nomi del nostro jazz: giovedì 8 giugno Paolo Fresu, Daniele Di Bonaventura e Connie Valentini; sabato 10 giugno la reunion dei Lingomania! Un programma tra jazz, fusion, world music e tante novità.

About AAJ Italia News

You must be logged in to post a comment Login