Peo Alfonsi e il Questionario di Proust

Di - 30/08/2017
Peo Alfonsi e il Questionario di Proust
Il tratto principale della mia musica
A dire il vero mi piacerebbe fossero gli altri a rispondere, ma visto che devo farlo io direi forse il tentativo di avvicinare “mondi” musicali diversi, in particolare la spontaneità del jazz e della musica improvvisata al rigore della musica cosiddetta “colta.”

La qualità che desidero nei musicisti che suonano con me
La stessa che cerco nelle relazioni umane in generale: l’empatia.

Come musicista, il momento in cui sono stato più felice
Ne ricordo davvero tanti, troppo difficile dirne uno solo. Fin da piccolo avevo chiaro quale fosse il mio sogno: girare il mondo per suonare, l’averlo realizzato mi fa sentire talvolta fin troppo fortunato. Diciamo tutte le volte che mi sono sentito dentro la musica. Questo per quanto riguarda il mentre. Per quanto riguarda invece il dopo, direi tutte le volte che ho percepito d’esser stato tramite di un muoversi emotivo in chi mi ascoltava…

Read-More-Button
Foto: Andrea Rotili

About Paolo Peviani

You must be logged in to post a comment Login