Nuovo Libro di Vittorio Mezza

Di - 20/12/2016

FRAGMENTS -TEN JAZZ COMPOSITIONS FOR PIANO SOLO

DI VITTORIO MEZZA
UTORPHEUS EDITORE, BOLOGNA
2016

Skyline Management, Press & Booking Agency ha il piacere di informare che è appena uscito il nuovo libro “FRAGMENTS – Ten Jazz Compositions for Piano Solo” di VITTORIO MEZZA, edito da UTORPHEUS – BOLOGNA per la Collana di Musica Contemporanea.
L’opera è distribuita sul sito UTORPHEUS: http://www.utorpheus.com/product_info.php?products_id=3248

“Si tratta di dieci composizioni per pianoforte solo, in un linguaggio contemporaneo con sonorità a tratti jazzistiche.
Dal carattere piuttosto eterogeneo e, diversamente da quanto traspare dal titolo, esse rivelano un certo grado di coerenza ed organicità: sono pagine scaturite da frammenti, sviluppi di senso derivanti, in realtà, da brandelli o piccole cellule esplorate, sviscerate e proiettate nella scrittura e nella consequenzialità della performance stessa.
A livello di stesura si coglie un’alternanza di sezioni dai tratti sicuramente più classicheggianti, insieme a parti più contemporanee e ‘libere’; come contenuto, alcune aree potrebbero essere assimilate, tanto per ridurle a definizione, a quelle ligetiane (soprattutto per quanto concerne l’utilizzo delle poliritmie, delle polimetrie – ma non per il parametro melodico).
Le sonorità risultano piuttosto accattivanti: nella pulsazione si avverte fortemente un senso del jazz, quantomeno come libertà di approccio di base (ontologico a livello artistico-personale, oltre che didattico), approccio che non tende ad essere riottoso alla scrittura ma che, anzi, si innesta pienamente nel tessuto formale stesso.
Lo strumento – il pianoforte – è usato in tutta la sua estensione, sfruttando gli equilibri diversi e cangianti dei vari registri, insieme all’uso dei pedali e a sonorità percussive e timbriche.
FRAGMENTS potrebbe considerarsi un lavoro a tratti cross over, non tanto nel senso del prendere in prestito o semplicemente nella commistione di generi, quanto nella sintesi personale e meditata di un linguaggio che rappresenta effettivamente lo specchio del rapporto profondo con lo strumento, in cui la fisicità stessa dell’esecutore ne pervade i confini, frammentandoli appunto.
Infine, rimane da considerare la potenziale valenza didattica del lavoro come prodotto destinato anche agli studenti dei Conservatori e delle Accademie di Musica, ponendosi con l’idea e la sfida di affrontare in una nuova prospettiva la pura performance in pianoforte solo, in uno scenario come quello attuale – parossistico sotto ogni punto di vista e globale – in cui i linguaggi contemporanei assumono peculiarità e tratti distintivi in base, a mio avviso, alla poetica del come piuttosto che a quella del che cosa, oppure, se vogliamo, essi si collocano in una sorta di ‘medietà nomade’, continuamente variabile e che rinvia – sempre più velocemente – a qualcos’altro, alla ricerca delle necessarie umane e quanto mai frammentarie scie di senso”.
Vittorio Mezza

LINKS:
VITTORIO MEZZA WEBSITES : www.vittoriomezza.com – www.vittoriomezza.it
OFFICIAL FB PAGE : https://www.facebook.com/vittoriomezzaofficialpage
UTORPHEUS WEBSITE: http://www.utorpheus.com/product_info.php?products_id=3248
ANTEPRIMA DEL VOLUME: http://www.utorpheus.com/pub/pdf_musiche/xxs110.pdf
COPERTINA DEL VOLUME : http://www.utorpheus.com/images/copertine/xxs110.jpg

About AAJ Italia News

You must be logged in to post a comment Login