Le Molte Avventure Musicali Improvvisate Di Giovanni Maier

Di - 09/05/2016

L’etichetta Palomar, della quale ci occupammo in dettaglio alcuni anni fa, è quella in cui il contrabbassista Giovanni Maier documenta con continuità i propri progetti, con particolare riguardo a quelli più “intimi,” messi a punto assieme a musicisti che gli sono cari artisticamente e umanamente. Non a caso molte delle uscite Palomar sono duetti, spesso registrati nello studio di Maier o dal vivo in concerti non lontani dalla sua residenza friulana. Qui documentiamo una parte cospicua della produzione recente di Palomar, ben sette album, assieme a un paio di uscite di un’altra etichetta locale, Dobialab, che nasce dall’omonimo collettivo/laboratorio nato per iniziativa dello stesso Maier assieme a musicisti friulani (e non solo).


Giovanni Maier
Live at Contemporary Brda
Palomar
Valutazione: * * * ½

Il primo dei dischi in esame è una nuova prova in solitudine del contrabbassista, che ne ha all’attivo molte, così come frequenti sono le sue performances dal vivo in solitudine. E proprio una di queste, tenutasi al Contemporary Brda Festival di Šmartno, in Slovenia, nel 2013 viene documentata nell’album. I titoli dei cinque brani improvvisati danno l’idea della scelta estetica: una ricerca sullo strumento e sulle possibilità della musica suonata con libertà, sì, ma anche con attenzione alla coerenza. Nei tre quarti d’ora di durata vi si ascolta Maier in diverse modalità espressive, alcune più fluide e liriche, altre più complesse e articolate, potendone ancora una volta apprezzare le molteplici qualità…

Read-More-Button

About Neri Pollastri

You must be logged in to post a comment Login