I 10 dischi che sta ascoltando… Eloisa Manera

Di - 16/02/2017

Eloisa Manera

01. Simone Zanchini -Don’t Try This Anywhere -(In&Out Records -2015).
Disco sublime suonato da un quintetto di primissimo ordine. Il virtuoso e creativo Simone Zanchini è spalleggiato da Stefano Bedetti, straordinario sassofonista romagnolo e Ratko Zjaca, chitarrista croato che si inserisce con grande intelligenza nell’impasto sonoro del gruppo. Condisce il tutto una ritmica di prim’ordine, niente meno che Adam Nussbaum e John Patitucci. Omaggio a Michael Brecker, Don’t Try This Anywhere è disco denso e moderno costruito su bellissimi brani originali, con musicisti incredibili. Imprescindibile!02. Arvo Part -Part: Complete Works for Violin and Piano & Piano Solo -(Zefir Records -2015).
Uno dei compositori contemporanei classici a me cari. Ascoltare e avere la sensazione che ogni singolo dettaglio sia al posto giusto, nel modo giusto. Tutto è permeato da una confortevole bellezza mistica e crepuscolare. Marcel Worms e Ursula Schoch dosano nell’interpretazione appassionata espressività, calma e distaccata precisione.

03. Piero Bittolo Bon’s Bread & Fox -Big Hell on Air -(Auand -2016).
Un bellissimo inferno sembrano scatenare Piero e i suoi sublimi compagni. Echi di Steve Lehman e Henry Threadgill fra le note di questo gruppo, che è un condensato del meglio del jazz creativo italiano. Brani scritti ottimamente e musicisti tutti incredibilmente “sul pezzo.” Filippo Vignato, recente miglior nuovo talento del Top Jazz 2016, brilla insieme agli altri del quintetto. Stupenda la scelta della sonorità del basso tuba affidata al bravo e raffinatissimo Glauco Benedetti…

Read-More-Button

About Vincenzo Roggero

You must be logged in to post a comment Login