Electro Camp Festival V – Forte Marghera – 7-10 Sett.

Di - 29/08/2017
https://vimeo.com/184139943

Electro Camp è una piattaforma aperta a nuove produzioni – anche in veste di lavori in fieri – dedicate alla ricerca delle relazioni tra suono e movimento, danza, musica e spazio scenico.

Curato dall’associazione culturale Live Arts Cultures e dalla netlabel electronicgirls, il progetto giunge quest’anno alla sua quinta edizione e si terrà da giovedì 7 a domenica 10 settembre 2017 presso C32 performing art work space, all’interno di Forte Marghera, Venezia-Mestre.

Ogni giorno il festival proporrà percorsi sonori, performance, workshop (per bambini, adolescenti e adulti), lavori work in progress tra ricerca coreografica e musica elettronica di ricerca, e ancora un kitchen concert, un appuntamento di yoga in the dark, uno sleep concert e dialoghi e lectures.

Gli sopiti della quinta edizione del festival: Silvia Rampelli | LECRI ¤ INSANA | TURCO LIVIERI | VISMARA ¤ ABRAMOVICI | GROM & MILEVOJ ¤ TWINZ ¤ DINELLO | DI TERLIZZI ¤ SHE ZENO | CAMPAGNARO ¤ NEW LANDSCAPES | LO DUCA | MARCOLEONI | CILLOMAN ¤ ZETA ROLLA | KOSTIĆ | BIADENE ¤ BLÄSCHE | DUC NGUYEN ¤ IOIOI ¤ EFFE EFFE | IOIOI | MATTIOLI ¤ ARAZZI LAPTOP ENSEMBLE | FAGIUOLI ¤ MILAN | DI CROCE ¤ PONTI | ESCALONA ¤ Percorsi sonori: Mariangela Gualtieri e Valentina Valentini ¤ JOHANN MERRICH ¤ ASHLEY-LOUISE MCNAUGHTON ¤ Festival Espressioni a cura di Perypezye Urbane

Il programma:

Apertura: giovedì 7 settembre, ore 19.30

LECRI / electronicgirls netlabel – Dj set
 
Performance dalle 20.30
PLANIMETRIE – di quando non pensavamo a confezionarci per il prossimo
di e con SALVATORE INSANA, ELISA TURCO LIVERI, GIULIA VISMARA
 
PROMISING! – Ten promising situations
di Loup Abramovici
Ideato e con Loup Abramovici, Tomaž Grom & Roberta Milevoj
Produzione Via Negativa
Co-produzione Zavod Sploh
Producer Špela Trošt
Con il sostegno del Ministero della Cultura di RS e della Città di Ljubljana
 
Twinz [CTRL] – Dj Set
 
*
 
Venerdì 8 settembre dalle 19.30
MASUFURIA YANAIMBA – The pans are singing
di Giovanni Dinello
Con la partecipazione dello chef Giuseppe Di Terlizzi
Prenotazione consigliata al link: https://goo.gl/forms/8ekU2I6ID89A3HXx2
 
Dalle 20.30
HAIKU
di e con New Landscapes
Silvia Rinaldi-violino
Luca Chiavinato-oud
Francesco Ganassin-clarinetto basso
con la partecipazione di Tania Lo Duca e Federica Marcoleoni alla danza
 
IN INTIME DISTANZE/ last day on earth
di e con She Zeno, 
video Elisa Campagnaro
produzione Art(h)emigra Satellite
 
CILLOMAN - Dj set
 
*
 
Sabato 9 settembre dalle 19.30
DUAL BUNKERS – performance
Di e con Cristiana Zeta Rolla/ Sara Kostić
Di e con Marianna Biadene
 
Dalle 20.30
SYNESTHESIA
di Minh Duc Nguyen, Christian Bläsche
 
YOGA IN THE DARK
Selezione musicale e guida alla pratica IOIOI
Prenotazione consigliata: https://goo.gl/forms/5eeA57aiIVsUmSgK2
 
SLEEP CONCERT
Con Federica Furlani, IOIOI, Patrizia Mattioli
Dalle 00.00 alle 07.30
Prenotazione consigliata: https://goo.gl/forms/JqV3GLtGnIScqGMQ2
 
*
 
Domenica 10 settembre dalle 16.00
UNTIL DUCHAMP IS SLEEPY 
Officina elettronica creativa per laptop ensemble e sei scacchisti
di e con Arazzi Laptop ensemble
 
Dalle 20.30
ARAZZI LAPTOP ENSEMBLE & ALESSANDRO FAGIUOLI
L’arazzo è una forma d’arte che si pone a metà strada tra l’artigianato e la rappresentazione artistica. Tecnicamente ` un tessuto a dominante di trama, poiché a lavoro finito l’ordito non si vede.
 
SAPIR – WHORF 
di e con Valentina Milan, Nicola Di Croce
 
SENZA BISOGNO DI TITOLO #2 
di e con Paola Ponti e Giulio Escalona
 
 
Tutti i giorni del festival
Venerdì 8 e sabato 9 (15.30-17.30) un laboratorio di fiabe sonore elettroniche per bambini condotto dalla musicista Patrizia Mattioli e Ilaria Pasqualetto – educatrice e attrice –, per il progetto Concerto per alberi dall’omonimo libro di Laëtitia Devernay. Un modo diverso di leggere le fiabe per avvicinare i più piccoli (dai 5 ai 10 anni) al mondo della musica elettronica attraverso ambientazioni fantastiche; la musica viene rappresentata grazie a un volume illustrato, dove uccelli, alberi e piume si fanno elementi musicali. 
 
Ancora venerdì 8 e sabato 9 “Teenleader”, danza per giovanissimi condotta da due giovani danzatrici: Tania Lo Duca e Federica Marcoleoni.
Lo studio del movimento come mezzo espressivo, vissuto nella relazione con gli altri include la dimensione del ‘gioco’ come strategia compositiva. A condurre questa proposta saranno due giovanissime danzatrici, abituate da anni allo studio del movimento: il parlare tra coetanei auspica un maggior coinvolgimento di teenagers che non dovranno avere esperienze pregresse per poter seguire gli incontri proposti.
 
Sabato 9 e domenica 10 (11.00-17.00 con pausa pranzo) un laboratorio per performer, “La natura dell’atto”, condotto da Silvia Rampelli – Habillé d’eau.
Il laboratorio indaga appunto “la natura dell’atto”. Ne pratica i fondamenti: materia, tempo. Focalizza l’emergere dell’esperienza del corpo, approfondisce in modo specifico il transito alla cognizione. È il luogo della consegna al qui e ora dell’accadere, dell’ampliamento percettivo dell’attitudine critico-conoscitiva. 
 
Durante le stesse giornate (ore 17.30-20.30) la “Crowdance” condotta dalla coreografa Laura Moro, appuntamento di “danza per tutti” che vuole offrire a tutti, senza nessuna esclusione di età, abilità, conoscenze, la possibilità di soffermarsi sul potenziale espressivo del corpo attraversando suggerimenti accessibili e immediati.  
 
Un incontro aperto a tutti su pietre sonore, sculture e litofoni con Giulio Escalona domenica 10 (ore 14.00-16.00). Giulio Escalona è psicologo e artigiano di suoni non convenzionali. Da anni impegnato nei campi di musica ed ecologia, la sua attenzione si concentra sui suoni ambientali e sugli strumenti realizzati con elementi naturali: foglie, piante e pietre. Durante l’incontro si conosceranno e praticheranno i suoni e gli strumenti utilizzati dall’artista.
*
 
Percorsi sonori
Con le voci di:
Mariangela Gualtieri: dal rito sonoro “Fraternità solare” andato in onda su Radio3 
Valentina Valentini: “La dimora delle voci femminili (del teatro)”
Con una selezione di ascolti dalla storia della musica elettroacustica ed elettronica a cura di Johann Merrich
Lungo il percorso la performer Ashley-Louise McNaughton 
Un camminamento vicino a C32 diventerà una passeggiata di ascolti. Poesie, citazioni, musiche potranno essere ascoltate mescolandosi nel paesaggio di Forte Marghera, il passo verrà accompagnato da parole e musica grazie alla possibilità di ascoltare in streaming gli apporti proposti. Dieci minuti di immersione, di dedica al paesaggio e all’ascolto. 
Nel percorso la performer londinese Ashley-Louise McNaughton abiterà un luogo portando alla nostra fantasia nuove visioni e percezioni.
  
Festival Espressioni
Verranno presentati dei lavori di video-danza selezionati dal festival Espressioni a cura di Perypezye Urbane
 
Ingressi
Il festival è riservato ai soci Live Arts Cultures 2017.
 
 
Chi siamo
Live Arts Cultures è un’associazione culturale creata e gestita da artisti che consocia la netlabel electronicgirls. È una casa, un riferimento transnazionale per le arti performative nelle loro declinazioni sperimentali, con particolare attenzione rivolta a: danza, musica elettronica, performance art, teatro.
Lo scopo di Live Arts Cultures è creare una comunità aperta e accogliente capace di riprogettare, innovare e rafforzare il mestiere dell’artista performativo e di espandere l’esperienza e la conoscenza dei linguaggi del contemporaneo.
Si rivolge agli artisti del panorama internazionale e nazionale con la volontà di accrescerne e rafforzarne le potenzialità e di trasformare e migliorare i processi di produzione; LAC desidera promuovere lo sviluppo delle capacità di lettura e di giudizio, generare nuove abitudini e diffondere i linguaggi della sperimentazione tra i pubblici più diversi del territorio formandone conoscenza e pensiero.

About AAJ Italia News

You must be logged in to post a comment Login