Domenico Cartago: Chromos

Di - 06/06/2017

Domenico Cartago: Chromos Chromos

Domenico Cartago

* * * *

Auand Records

La prospettiva pittorica è l’inconsueto punto di vista che il giovane pianista Domenico Cartago ha adottato per Chromos, il suo ultimo album che conferma come la scena giovanile del jazz italiano sia fra le più interessanti e raffinate del Vecchio Continente, con produzioni di spessore che lasciano emergere una solida formazione umanistica. La Puglia, sospesa fra Oriente e Occidente, fatalismo e scetticismo, misticismo e disillusione, è la regione più vivace di questa ricerca musicale.

Chromos è un album sinestetico e introspettivo, ammantato di colori crepuscolari come una pittura preraffaellita; l’intenso pianoforte di Cartago, sintonizzato sul registro grave, vacilla all’orecchio dell’ascoltatore come la fiamma di una candela nella camera di Ofelia o di Amleto, e a contrasto con la batteria di D’Ambrosio crea un gioco d’ombre suggestivo, metafora del gran teatro del mondo animato da fantaccini, santi ed eroi, parimenti destinati a seppellire la gloria sotto la cenere.

Read-More-Button

About Niccolò Lucarelli

You must be logged in to post a comment Login