Cyrille Secondo Tononi

Di - 03/10/2016

Cyrille secondo Tononi

Tiziano Tononi è da sempre un ammiratore di Andrew Cyrille, dal cui senso del ritmo ha tratto ispirazione per i numerosi progetti che da decenni porta avanti cercando un ideale ponte culturale tra la scena jazzistica afro-americana e quella italiana.

Abbiamo approfittato della uscita, quasi contemporanea, dei CD “Proximity” e “The Declaration of Musical Independence” per chiedere a Tononi di scrivere una recensione che fosse anche un momento di riflessione sull’arte di Cyrille e sull’impatto che ha avuto per lui.

Conosco Andrew Cyrille dal 1978, e ne ho sempre apprezzato le grandi qualità di musicista e di uomo: una grande dirittura di intenti nella musica, la voglia di continuare a stupirsi cercando e sperimentando, perpetrando un tracciato iniziato più di cinquant’anni fa e mai abbandonato, e quindi, come conseguenza della ricerca continua attraverso un lungo viaggio in musicland, una assoluta unicità dell’approccio, non ultimo un suono straordinariamente personale e riconoscibile.

Ecco, parlo del suono… in generale, specialmente oggi, ci si concentra troppo spesso su altro per valutare le qualità di un musicista, ci si fa incantare dalla natura tecnica di una performance, si evidenzia il virtuosismo strumentale di questo o quel solista, dimenticandosi troppo spesso che il suono è il primo elemento con cui veniamo in contatto, parlando di musica, e che tutti i grandi interpreti, di qualunque musica, hanno o avevano un suono unico, un documento di identità musicale che li ha distinti da ogni altro interprete del proprio strumento, e a cui in molti casi hanno “lavorato” per tutta la vita allo scopo di metterlo a punto e perfezionarlo.

Ed è proprio partendo dall’idea del suono, che vorrei brevemente analizzare questi due dischi di Cyrille, ancora una volta per me sorprendenti, emozionanti, anche spiazzanti in alcuni casi, comunque sempre portatori di idee stimolanti, di bellezza, profondità e spessore…

Read-More-Button

About Tiziano Tononi

You must be logged in to post a comment Login