Chris Rogers: Voyage Home

Di - 17/05/2017

Chris Rogers: Voyage HomeVoyage Home

Chris Rogers

* * * *

Art of Life Records

Il jazz non è soltanto un genere musicale: per qualcuno è anche un luogo affettivo, dove ritrovare le proprie radici, vecchie conoscenze, episodi della propria vita, atmosfere familiari. Accade anche per Chris Rogers in Voyage Home, il cui titolo, che può essere tradotto con “rotta verso casa,” lascia intendere come l’autore abbia voluto percorrere un viaggio sonoro a ritroso nel jazz così come nella sue personale formazione musicale, riunendo per l’occasione alcuni dei più talentuosi musicisti in circolazione. Due diverse formazioni concorrono al progetto: una con Steve Khan alla chitarra, e un’altra con Xavier Davis al pianoforte che prende il posto del collega, cambiando anche l’atmosfera dei brani, arricchendo la struttura dell’album. Lo swing e il bebop ne costituiscono gli elementi principali, sempre costantemente sostenuti dalla sezione dei fiati, con protagonisti Rogers alla tromba, e Roger Rosenberg, Ted Nash, e Michael Brecker al sax. Grazie alla tecnologia, nella quinta traccia a lui dedicata, “Ballad for B.R.,” è stato inserito un passaggio al trombone (eseguito nel 1965) dal padre dell’autore, Barry Rogers, scomparso nel 1991…

Read-More-Button

About Niccolò Lucarelli

You must be logged in to post a comment Login