Candiani Groove – Mestre (VE) – 29 sett.-23 ott.

Di - 28/09/2016

CANDIANI GROOVE 2016
settembre–ottobre

Giovedì 29 Settembre, ore 21.00
SATOKO FUJII & TATSUYA YOSHIDA
“Toh–Kichi”
Satoko Fujii (pianoforte)
Tatsuya Yoshida (batteria)
Ingresso: intero € 10, ridotto € 7

Venerdì 7 Ottobre, ore 21.00
ALESSIA OBINO CORDAS
“Deep changes”
Alessia Obino (voce), Dimitri Sillato (violin, effetti), Giancarlo Bianchetti (chitarre), Enrico Terragnoli (banjo, podophone), Reda Zine (guembrì, voce), Danilo Mineo (percussioni)
AISHA RUGGIERI QUINTET
“Southlitude”
Gianluca Carollo (tromba, flicorno), Aisha Ruggieri (pianoforte, Rhodes, tastiere), Lorenzo Calgaro (contrabbasso), Marco Andrighetto (batteria), Antonio José Molinas (percussioni)
Ingresso: intero € 10, ridotto € 7

Domenica 23 Ottobre, ore 18.00
JAZZ AT CONSERVATORY
Dipartimento Jazz del Conservatorio A.Pedrollo di Vicenza
ConsVi Quintet
Federico Zaltron (violino), Gabriele Palmarin (chitarra), Riccardo Pettinà (pianoforte),
Emanuele Ruggiero (contrabbasso), Cosma Fraccaro (batteria)

Jazz.Deep.Art.Men Quintet
Pietro Tonolo (sax tenore e soprano, flauto), Michele Calgaro (chitarre),
Paolo Birro (pianoforte), Salvatore Maiore (contrabbasso), Mauro Beggio (batteria)
Ingresso: intero unico € 5

 ridotto speciale per giovani fino ai 29 anni € 3

MESTRE (VE), Auditorium del Centro Culturale Candiani
Piazzale Candiani, 4° piano, apertura porte ore 20.30

ACQUISTA IL TUO BIGLIETTO QUI

Informazioni
Centro Culturale Candiani, tel. 041.2386126, candiani.comune.venezia.it
Profilo Facebook: facebook.com/Centro.Culturale.Candiani
Caligola, cell. 340.3829357 – 335.6101053, fax 041.962205, www.caligola.it – info@caligola.it
Facebook: facebook.com/pages/Caligola-Circolo-Culturale/198558337034

Prevendite
Biglietti acquistabili presso la biglietteria del Centro Culturale Candiani 041.2386126
e online sui siti candiani.comune.venezia.it e www.biglietto.it.

La biglietteria è aperta con il seguente orario:
martedì e giovedì 10.00-12.00 e 16.00-18.00; mercoledì e venerdì 10.00-12.00; nei giorni dei concerti prima dello spettacolo

All’interno della serie di eventi che il Centro Candiani dedica nei mesi di settembre ed ottobre al paese del Sol Levante (“Uno sguardo a Oriente”), per il 150° anniversario delle relazioni fra Giappone ed Italia, non poteva mancare la musica. Dovendo scegliere di rappresentare una delle molte anime musicali di un paese in cui il culto della tradizione convive con una forte spinta innovativa, abbiamo invitato il 29 settembre una formazione che ben esprime l’anima più sperimentale dell’odierna scena musicale nipponica, il duo Toh–Kichi, composto da Satoko Fujii, pianista molto attiva sia a Tokyo che a New York, improvvisatrice radicale che parte però da una solida preparazione classica, e dal batterista Tatsuya Yoshida, anche lui fra i protagonisti dell’avanguardia jazzistica, ma dopo esser stato una figura carismatica del progressive rock nipponico, soprattutto per avere guidato durante gli anni ’90 i leggendari Ruins, gruppo ancor oggi molto apprezzato dai cultori del genere. Con Toh–Kichi – che ha due dischi all’attivo – la straripante energia del rock sembra trovare sviluppi imprevedibili e suggestivi grazie alla libera improvvisazione jazzistica; una musica che qualcuno ha definito “metal jazz”, sempre avvincente e mai scontata.

Torneremo alla formula del doppio concerto, questa volta tutto al femminile, venerdì 7 ottobre, con due fra le più interessanti protagoniste del nuovo jazz italiano, la pianista padovana Aisha Ruggieri e la cantante bolognese, ma veneta d’adozione, Alessia Obino. Presenteranno entrambe, alla testa dei rispettivi gruppi, le loro più recenti ed interessanti produzioni discografiche, pubblicate nel corso dell’anno da Caligola Records: con “Southlitude”, titolo del lavoro della Ruggieri, e “Deep changes”, quello della Obino, siamo in presenza di progetti originali e trasversali, capaci di affrontare l’insidioso ma suggestivo terreno delle contaminazioni musicali.

Proseguirà invece domenica 23 ottobre (unico concerto pomeridiano del mese) il viaggio attraverso i Dipartimenti Jazz dei Conservatori veneti. Dopo aver ospitato quelli di Padova, Venezia, Castelfranco e Rovigo, toccherà ora all’Arrigo Pedrollo di Vicenza, che presenterà per l’occasione due quintetti, uno formato da alcuni dei migliori allievi, ed un altro composto dai docenti, jazzisti peraltro piuttosto celebri, non solo in Italia, che rispondono al nome di Pietro Tonolo, Michele Calgaro, Paolo Birro, Salvatore Maiore e Mauro Beggio. Si comporrà così per il pubblico del Candiani quella che può esser definita, senza timore di esagerare, una vera e propria “All Stars” del jazz italiano.

About AAJ Italia News

You must be logged in to post a comment Login